Riccardo Pirrone

Scuse dal social media manager di Taffo

Il mio lavoro non è solo quello di far conoscere il più possibile il brand dei miei clienti. Il mio lavoro è parlare alle persone con un registro linguistico adatto e di facile condivisione.
Parlo di temi sociali e di valori, ma prima analizzo quello che succede online, comprendo gli umori e il sentiment su determinati argomenti e poi creo delle campagne che possano stimolare il dialogo.
Solo così un brand diventa una persona, con un carattere e dei pensieri e che esprime le sue opinioni attraverso il real time marketing.
Chiedo scusa a tutti quelli che si sono sentiti offesi, quando con Taffo, che è un’agenzia funebre, parlo di diritti.
Chiedo scusa, ma il brand Taffo si fonda su dei valori che sono incontrovertibili: la morte come dice Totò è una livella.

Di fronte alla morte siamo tutti uguali. 

Per questo Taffo continuerà a prendere posizioni nette contro le discriminazioni, contro chi comprime i diritti di tutti, contro chi considera possibile solo un tipo di famiglia.
Chiedo scusa, ma è il mio lavoro.
 

Condividi l'iarticolo
TAFFO SOCIAL CONGRESSO FAMIGLIE

Articoli recenti

Torna su