Un po’ troppo emozionato, un po’ troppo ballerino, un po’ troppo inesperto, ma pensavo mooooolto peggio. Va in onda il mio primo e ultimo #tedx – La nostra arma segreta.

SCRIPT

 

Sono balbuziente.

 

Si è da quando sono piccolo che sono balbuziente.

 

Ma tranquilli questa sera andrà bene! Non sono un caso grave, anche se a scuola i bambini possono essere molto cattivi.

 

Fanno bene i comunisti a mangiarli.
Voi direte assurdo!!!

 

La cosa veramente assurda è che un balbuziente riesca a parlare fluentemente in pubblico in un evento importante come questo.

 

Pensate che alle scuole medie era anche strano che dicessi fluentemente in modo fluente. Quindi se qualche volta mi incepperò sapete perché e attenti perché vi vedo.

 

In realtà durante l’adolescenza ho adottato degli escamotage linguistici che mi hanno permesso di parlare, in maniera più o meno decente.

 

Ho sviluppato tutta una serie di sinonimi, un bagaglio di parole equivalenti, un dizionario di vocaboli che mi permettevano di volta in volta di superare il blocco che si veniva a creare mentre parlavo.

 

Chiaramente questa non era la soluzione, perché il problema persisteva.

Oggi tutto si è attenuato e risolto, anche grazie alla terapia.

 

SI con la terapia.

 

Andate a fare terapia brutti matti. Pazzi. Folli. Squilibrati. Fuori di Testa. Picchiatelli. Dementi. Forsennati.

 

Perché vi serve. Si vede.

 

Ma non preoccupatevi perché il vostro difetto, il vostro blocco potrebbe essere il vostro punto di forza.

 

Le debolezze, grazie alle idee, possono diventare la vostra arma segreta.

 

Poteva essere un difetto invalidante, poteva essere un problema irrisolvibile, in realtà oggi questa debolezza, mi ha permesso di avere un vocabolario vasto di parole che uso tutti i giorni nel mio lavoro.

 

Perché, se oggi faccio il pubblicitario è proprio grazie a tutte quelle parole che ho dovuto memorizzare e poi usare per evitare i blocchi.

 

Lavoro nei Social Media, faccio il pubblicitario, ma non come quelli di una volta che scattavano la foto più bella, ci inserivano la frase giusta al posto giusto, facevano incollare il cartellone o stampare l’immagine sul giornale ed il lavoro era finito.
Di fronte a questo tipo di pubblicità le persone non possono rispondere, ma soltanto subire passivamente.

Oggi sui social network è tutto diverso: gli utenti parlano, rispondono, recensiscono, condividono, insultano, oppure nella maggior parte dei casi passano oltre. Ignorano.
Anche perché le nostre bacheche sono piene di messaggi, di post pubblicitari, piene di video, di meme, di foto del battesimo del nipote di zia assunta, insomma di spam. Che poi in Italiano significa immondizia. In romano si dice monnezza. Quindi a Roma abbiamo la monnezza sia online che offline. Insomma Siamo fortunati.

 

Come riusciamo quindi ad emergere? a colpire il nostro pubblico? come possono le aziende rendere interessanti i loro messaggi, quando compaiono tra le foto di gattini pucciosi e quelle di Diletta Leotta?
Un brand per poter comunicare davvero sui social, deve diventare una persona, nessuno vuole parlare con dei loghi.

 

Deve avere dei sentimenti, dei valori, delle opinioni e deve avere il coraggio di esprimerle, deve avere un carattere, può essere simpatico, cinico, elegante, scanzonato, sexy, ma deve comunicarlo, deve parlare con il proprio pubblico mostrando tutti i pregi, ma soprattutto le proprie debolezze.

 

Con Taffo che è un’agenzia funebre, siamo partiti proprio da qui. Sarebbe stato anacronistico dire “Siamo i più bravi a seppellire le salme”
quindi abbiamo scelto di mostrarli prima per quello che sono e cioè persone e poi per quello che vendono e cioè, i funerali.

 

Abbiamo così ribaltato il concetto di morte. I necrofori o come diciamo qui a Frascati: beccamorti, becchini o in francese cassamortarti, sono sempre stati visti di cattivo occhio come portatori di sciagure o più semplicemente sfiga.

 

Questa difetto è diventato la loro arma segreta.

 

e quindi

AGENZIA PALE TAFFO

 

danno consigli…

TAFFO

 

per arrivare almeno alle feste…

TEMPLATE TAFFO.fw

 

dopo natale arriva Capodanno e quindi…

49181175_1836750119764024_8388691949430767616_n

 

e questa volta non ci sarà un inizio e poi arriva la Befana che..

taffo_epifania

 

in Italia abbiamo governi instabili e quindi alle prossime elezioni

URNE

 

Dal freddo delle lapidi, si passa alla piastra ardente di Roadhouse. Nei loro ristoranti potete trovare tante specialità di carne, dai tagli classici alle grandi grigliate miste. Troppa carne dicono faccia male e quindi combattiamo i NAZIvegani seducendoli con i piaceri della carne.

Perché…

68799186_2703981242957732_6884641964839403520_o

e se non avete tanta fame non preoccupatevi perchè

66640402_2647785781910612_2674928180527104000_o (1)

le loro salsiccine più sono piccole, più sono buone.

 

Poi c’è chi un po’ di fame l’avrebbe, ma non ha molto cibo a disposizione. Medici Senza Frontiere aiuta uomini, donne e bambini colpiti da guerre, epidemie e catastrofi naturali. Abbiamo ribaltato il punto di vista.

Invece che mostrare solo la sofferenza e i problemi di questi popoli, abbiamo realizzato un parallelismo con i nostri piccoli problemi quotidiani, perché…

Medici Senza Frontiere - Pubblicità

Fila alle poste e fila per i vaccini

MSF - PUBBLICITA'

Vestiti da Stirare e Vestiti da trovare

21

Traffico stradale e fango paludoso

Medici Senza Frontiere

Mare affollato ad agosto e siccità

è vero! I problemi seri ci sono anche in Italia. Il sud Italia è pieno di problemi. Fondazione con il Sud aiuta il mezzogiorno con bandi e attività . Ma sono problemi o stereotipi?

 

Mafia

53588493_2103518839732461_563524147599114240_o (1)

Povertà

54403651_2117592961658382_5814163448400969728_o (1)

Disoccupazione

38171777_1791348040949544_3137279760674062336_o (1)

 

Ragionando sempre al contrario, trovando il coraggio di fare sempre scelte diverse, nuove, assurde e percorrendo sempre la via più pericolosa sono riuscito a creare uno stile di comunicazione nuovo, che parla semplice, dove si prendono in giro gli stereotipi, si abbattono i Tabù, si difendono i valori e le persone.

 

Una comunicazione che non mente, vuole vendere sicuramente qualcosa, ma non prende in giro nessuno.

 

Credo che le scintille nascano dalle debolezze.

 

Quando riusciamo a superare le paure, riusciamo ad essere più consapevoli quindi capaci di trovare quell’idea che porta a fare effettivamente delle cose sensazionali per gli altri, mentre per te che le fai sono normali.

 

Tranne questa che ho fatto oggi.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

seven + two =